Fitosteroli proprietà

No Comments

Uncategorized

Dosaggio di fitosteroli

Fitosteroli proprietàAssumere 2 g 2,5 g di fitosteroli al giorno in due o tre dosi, appena prima dei pasti o mangiare quando vengono aggiunti ai prodotti alimentari (margarina, condimenti per insalata, ecc). Una dieta a basso contenuto di grassi saturi e colesterolo aumenta l’efficacia di questo trattamento.
Ipertrofia prostatica benigna della prostata

Prendere 60 mg a 130 mg di bétasitostérol (un tipo specifico di fitosterolo) al giorno, in due o tre dosi, tra i pasti.
Descrizione fitosteroli

Fitosteroli appartengono alla famiglia chimica degli steroli e includono stanoli. A differenza del colesterolo che si trova nella carne e sottoprodotti di origine animale (uova, latte), essi sono di origine vegetale. A causa della loro struttura chimica vicina a quella del colesterolo, fitosteroli inibire parzialmente assorbito a occupare il suo assorbimento siti nell’intestino.

Gli steroli vegetali utilizzati per ridurre i livelli di colesterolo sono generalmente derivati da oli vegetali (soia, mais, girasole, colza). Essi possono essere esterificato, che è a dire, combinato con un grasso : questo processo permette di integrare i cibi grassi come la margarina o condimenti per insalata, per esempio. Troviamo anche sul mercato di altri prodotti, che sono arricchiti con steroli vegetali : yogurt, succo d’arancia, snack bar, barrette di cioccolato, formaggio, farina d’avena istantanea, bevande alla soia, ecc

I fitosteroli sono anche disponibili in forma di supplemento (capsule) : alcuni prodotti contengono fitosteroli esterificato, altri fitosteroli ” libero “, vale a dire, non esterificati.

Il fitosterolo utilizzato per il trattamento della iperplasia prostatica benigna (BPH) è il bétasitostérol. Anche se non abbiamo ancora chiarito il meccanismo d’azione nel trattamento dell’ipertrofia benigna della prostata, si è sospettato che inibisce la 5-alfa-reduttasi, un enzima che svolge un ruolo importante nell’insorgenza di questa malattia.

Le Fonti alimentari di fitosteroli

Tutte le piante contengono fitosteroli. Gli alimenti che contengono la maggior parte sono di oli e margarine, così come noci e semi. Tuttavia, è molto difficile ottenere una dose terapeutica di fitosteroli attraverso la dieta. Gli esperti stimano che le persone nei paesi sviluppati consumano da 150 mg a 300 mg al giorno. Di solito, i vegetariani assorbire di più, o di 400 mg.

La storia di fitosteroliLe Fonti alimentari di fitosteroli

Anche se la descrizione chimica fitosteroli risale al 1922, non è stato fino al 1950 che abbiamo cominciato a esaminare seriamente la loro benefica azione sul colesterolo. Successivamente, l’industria alimentare ha progettato e messo in mercato di margarine e condimenti per insalata arricchiti con steroli vegetali.

Nel 2000, la Food and Drug Administration (FDA) degli Stati Uniti ha consentito produttori di includere nei pacchetti consumo di tali prodotti può aiutare a prevenire la malattia di cuore, riducendo il colesterolo nel sangue. Per dimostrare questa affermazione, questi alimenti o integratori deve contenere un minimo di 650 mg di fitosteroli per porzione.

In Europa, negli ultimi vent’anni, in particolare in Germania, integratori phytostérolsconnaissent un successo notevole per il trattamento dell’ipertrofia benigna della prostata. Questo tipo di integratori è disponibile in Nord America dalla fine del 1990. Diversi produttori vendono i prodotti contenenti una miscela di fitosteroli e piante benefici per il trattamento dell’ipertrofia benigna della prostata (saw palmetto, pygeum, ortica, semi di zucca, per esempio).

In Canada, l’aggiunta di fitosteroli è autorizzato dal maggio 2010 in termini di spread, margarina, maionese, condimenti per insalate, yogurt e succo di frutta e légumes32.

Ricerca su fitosteroli

Alti livelli di colesterolo. Numerosi studi clinici dimostrano che gli steroli vegetali, prese a lungo termine, in grado di ridurre il livello di colesterolo LDL (” cattivo “) colesterolo del 10 % al 14 %, senza effetto indésirable1-4. L’American Heart Association riconosce la loro efficacia, in combinazione con una dieta low-fat e buone abitudini di life5.

La sintesi delle più recenti continuano a concludere che l’efficacia dei fitosteroli per prevenire la malattia cardiovasculaires6-9, comprese le persone con il colesterolo alto familiale10. Nel corso di recenti studi, una varietà di alimenti contenenti fitosteroli (prodotti lattiero-caseari, barretta di cioccolato, bevanda di soia) hanno anche dato risultati contrastanti in termini di riduzione del tasso di colesterolo LDL11-15.

Inoltre, la contemporanea assunzione di fitosteroli e le statine possono ridurre ulteriormente il tasso di colesterolo, senza dover aumentare la dose di statines4,15. Infatti, i due trattamenti hanno un effetto complementare : le statine riducono la produzione di colesterolo da parte del corpo, mentre i fitosteroli limitare l’assorbimento nell’intestino.

In Canada, un gruppo di ricerca dell’Università di Toronto ha sviluppato la dieta del Portafoglio, e testato l’attuazione. Questa dieta combina un margarina arricchiti in fitosteroli per gli alimenti che sono riconosciuti per il loro effetto positivo sui livelli di colesterolo : fibre solubili, proteine di soia e mandorle. Il consumo di una dieta che ha comportato una diminuzione di oltre il 20%.

Ipertrofia prostatica benigna della prostata. Una sintesi pubblicata nel 2000 hanno guardato quattro randomizzato in doppio-cieco, placebo-controlled trial che coinvolgono 519 soggetti. Gli autori hanno concluso che il bétasitostérol può alleviare i sintomi di ipertrofia benigna della prostata, in particolare migliorando il flusso di urina dal drenaggio del vessie18.

Attenzione

Ricerca su fitosteroli

Il consumo di alimenti arricchiti con fitosteroli e / o integratori a base di steroli vegetali in grado di ridurre i livelli ematici di carotenoidi. Questo effetto è riconducibile alla diminuzione dell’assorbimento intestinale di queste sostanze. Tuttavia, per il momento, i ricercatori ritengono che questo effetto non ha conseguenze cliniche néfastes29.
La Commissione europea, per parte sua, ha ritenuto che tale riduzione è da prendere in considerazione per le persone i cui livelli di vitamina A non è ottimale, soprattutto per le donne incinte e le madri che allattano e bambini. In Europa, un avviso a questo effetto deve pertanto essere indicato sulla confezione di margarina arricchita e deve essere accompagnata da un incentivo a consumare regolarmente frutta e légumes30.
Controindicazioni

Gli steroli vegetali sono controindicati in caso di sitostérolémie e alcuni xanthomatoses, anomalie genetiche rare.
Effetti collaterali

Generalmente ben tollerato, fitosteroli può occasionalmente causare lievi disturbi gastrointestinali.
Interazioni

Con piante o con integratori

Gli effetti di fitosteroli possono essere aggiunti a quelli di piante o integratori la cui azione è hypocholestérolémiante.
Con i farmaci

L’effetto ipocolesterolemizzante dei fitosteroli è in aggiunta a quelli delle statine.
Teoricamente, l’ezetimibe (Ezetrol®) possono entrare in concorrenza con fitosteroli, perché questo farmaco per abbassare il colesterolo è allo stesso modo.
Sugli scaffali

Nel 2006, l’u.s. laboratorio indipendente ConsumerLab ha analizzato otto integratori a base di fitosteroli, in capsule. Tutti i contenuti la quantità di steroli vegetali indicato in etichetta. Tuttavia, uno di loro ha fallito il test di dissoluzione, che può impedire al corpo di assorbire completamente gli ingredienti actifs31.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *